Il Mar Rosso è diventato ormai da anni, e non sembra voler mollare la presa, una delle mete più apprezzate dai turisti. Il perchè è comprensibile, dal momento che una vacanza presso “l’acquario di Allah” unisce un mare meraviglioso, strutture di qualità ed interessanti escursioni, a poche ore di volo dall’Italia e a prezzi unici sul mercato. Insomma, cosa chiedere di più? Vista la grandissima affluenza di turisti verso questa destinazione, mi sembra doveroso scrivere una piccola guida per tutti coloro che ancora non ci sono stati, riassumento in un post le tantissime cose che ci sarebbero da dire. Ovviamente nel caso in cui tralasciassi qualcosa o voleste sapere di più non vi resta che contattarmi, via mail o, meglio ancora, nei commenti di seguito al post in modo che anche tutti gli altri lettori possano leggere le risposte!

Clima Mar Rosso

Mar Rosso – Clima


Diversamente da quello che molti credono, le temperature del Mar Rosso non sono sempre costanti e ideali per la villeggiatura, e il periodo dell’anno in cui recarsi in Egitto va scelto anche in base alle proprie esigenze e a quello che ci si aspetta dalla propria vacanza.

Ad una famiglia con bambini mi sentirei di sconsigliare luglio e agosto o comunque, se si ha disponibilità solo in questo periodo, di munirsi di tutte le attenzioni necessarie ad evitare insolazioni.

Tutti i resort ed i villaggi turistici, comunque, offrono ombrelloni per  ripararsi dal sole cocente e, se posso darvi un consiglio, le ore più calde della giornata (da subito dopo pranzo fino alle 15:30 circa) sono quelle ideali per farsi una bella pennichella nella propria stanza al fresco.

Il mese più “freddo” è quello di febbraio, per il quale l’unica raccomandazione è quella di portare un maglioncino e, al massimo, un giubbottino leggero da mezza stagione, poichè la sera può rinfrescare e le temperature scendere fino a 15°C. Nonostante questo, di giorno si può stare tranquillamente in costume, andare al mare ed abbronzarsi.

Mar Rosso climaIl clima desertico è la causa della totale assenza di pioggie e delle due sole stagioni che scandiscono le annualità egiziane: un inverno mite che va da dicembre a marzo e un’estate calda che va da aprile a novembre. Non abbiate però paura di sentire freddo o di buscarvi un raffreddore nella stagione che abbiamo appena chiamato “inverno”, in questo periodo infatti, la temperatura minima riscontrabile è 14°C, solo la sera.

Per quello che riguarda l’estate invece, la media massima può raggiungere i 35°C con picchi fino a 40°C. Il Clima del Mar Rosso è caratterizzato anche da una piacevole brezza che soffia costantemente da maggio ad ottobre. Il “khamseen” – questa brezza che spira da nord – e la bassissima percentuale di umidità, spesso ingannano i turisti sulla temperatura percepita, con conseguenti insolazioni e scottature. Portare sempre una protezione medio-alta quindi, e decisamente alta nei mesi più caldi!

Ma se Sharm El Sheikh è il cuore del Mar Rosso non è detto che non vi siano altre destinazioni da visitare che non abbiano altrettante bellezze da offrirci.

Sharm El Sheik


Quando si dice Mar Rosso spesso si pensa a Sharm El Sheikh e questo accade perchè questa località è la più conosciuta e più ricca di strutture turistiche della costa Egiziana. Il mare, proprio come in tutte le altre località, è meraviglioso e particolarmente indicato per chi desideri praticare snorkeling.

Nella maggiorparte dei casi la spiaggia inizia subito con la barriera corallina e la balneazione risulta difficoltosa a chi voglia semplicemente fare una nuotata o ai bambini che vogliono giocare a mollo in riva al mare e in ogni caso sono necessarie le scarpette di gomma. Per queste persone, comunque, ci saranno a disposizione le grandi e meravigliose piscine dei villaggi.

Ma Sharm non offre solo i pontili per praticare snorkeling ed una bellissima barriera corallina, questa città è molto gettonata anche per la vita notturna molto animata. Spostandosi da qualsiasi resort o villaggio tramite navette o taxi locali sarà possibile visitare Naama Bay, il suo casinò, l’Hard Rock Cafè e i vari bazar e locali caratteristici.

Marsa Alam


Mar Rosso clima Marsa Alam è, dopo Sharm El Sheikh, la meta più gettonata tra quelle bagnate dal Mar Rosso. La particolarità di questa zona sono le sue spiagge, che a differenza di quelle di Sharm offrono la possibilità di passeggiare e balneare a riva senza il rischio di danneggiare la barriera corallina. Per questo motivo, Marsa Alam è forse la località più consigliata per famiglie con bambini e per tutti coloro che amano stare in spiaggia piuttosto che a bordo piscina.

Esiste anche un’altra peculiarità che rende Marsa Alam la meta ideale per una certa nicchia di turisti, ed è il vento che spesso batte le sue coste ed attira ogni anno tantissimi surfisti appassionati di kitesurf e windsurf.

Molte persone che non sono interessate a questi sport potrebbero essere spaventati dal famigerato vento di Marsa Alam, ma non c’è nulla da temere perchè sarà possibile trovare zone riparate dove abbronzarsi tranquilli e non tutte le giornate del vostro soggiorno saranno ventose.

Tra le varie escursioni sarà interessantissima quella presso le miniere di smeraldi, nei pressi di Marsa Alam e sarà meraviglioso ammirare le tartarughe marine e fare il bagno con i delfini.

La zona di Marsa Alam non ha centri vivaci come accade per Sharm o Hurghada, essendo più selvaggia ed incontaminata, le serate quindi, nella maggiorparte dei casi, vengono trascorse nei villaggi turistici, dove sarà comunque possibile assistere agli spettacoli dell’animazione e trascorrere piacevoli serate in compagnia degli amici appena conosciuti.

Hurghada


Hurgada si trova dal lato opposto del Mar Rosso rispetto a Sharm El Sheikh ma gode delle stesse meraviglie e della stupenda barriera corallina che la rende meta prediletta dagli amanti del diving. Anche Hurghada viene scelta dagli amanti degli sport acquatici come kitesurf e windsurf, proprio qui, infatti si svolgono anche alcune manifestazioni sportive a livello internazionale.

La barriera corallina non arriva fino alla spiaggia e questo rende le spiagge ideali per chi voglia passeggiare sulla riva, nuotare tranquillamente o per i bambini a cui piace giocare sul bagnasciuga. Per chi desidera effettuare immersioni sono disponibili in qualsiasi villaggio escursioni organizzate per uscire in barca e dirigersi verso le isole di fronte alla costa, dove i fondali e la barriera corallina offrono uno spettacolo unico al mondo.

Taba


Taba è una meta ancora poco battuta e per questo ancora selvaggia ed incontaminata. Le sue spiagge sono di sabbia e parallelamente si trova la bellissima barriera corallina. A Taba, luoghi senz’altro da visitare sono il Fiordo, una profonda baia che assume la forma di un pozzo e l’Aquarium caratterizzato dalla sconfinata varietà di specie e da un enorme giardino di coralli e Mersa al Muqabila, dove ci si può imbattere nella “razza-aquila” mentre si nuota attraversando enormi coralli.

Per quello che riguarda la vita notturna Taba non è attrezzata come Sharm e non offre grandi alternative al villaggio turistico, fatta eccezione, però, dei due casinò che si trovano nel deserto, all’interno dei quali poter trascorrere serate all’insegna del rischio.

Berenice


Berenice, di tutte le destinazioni qui elencate è forse la più incontaminata e intatta. Le sue spiagge sono di sabbia ma spesso si affacciano su baie fiancheggiate dalla barriera corallina ed è quindi possibile unire a tranquille nuotate e giochi sul bagnasciuga, un po’ di snorkeling a qualsiasi ora del giorno. Sdraiati sui lettini sotto il sole sarà possibile vedere qualche dromedario attraversare la spiaggia e durante escursioni in barca ammirare estasiati branchi di delfini desiderosi di diventare nostri amici.

Le serate non saranno movimentate a Berenice, ma potrete trascorrerle sotto una tenda beduina ammirando la luna che si specchia sul mare in attesa di qualche stella cadente.

Mar Rosso – Escursioni


Per tutti quelli che pensano che una vacanza sul Mar rosso sia una vacanza noiosa trascorsa tra piscina e spiaggia, spiaggia e piscina, beh, p arrivato il momento di smetire questo luogo comune. Per ognuna delle località sopra descitte sono disponibili tantissime escursioni per non annoiarsi mai e, in alcuni casi, per conoscere più da vicino le tradizioni e la civiltà egiziana che ci ospita.

Una cammellata nel deserto con cena beduina sarà un’esperienza unica, una passeggiata sul dorso di un cammello all’ora del tramonto, quando il sole cocente del giorno lascia spazio alla frescura e tinge di rosso il deserto. Al termine della cammellata si potrà gustare il tipico the beduino e una cena a base di carne, spesso accompagnata da riso e patate, che si svolgerà sotto un meraviglioso cielo stellato.

Mar Rosso clima

La motorata nel deserto è una delle escursioni preferite dai giovani perchè offre 2 ore di cavalcata selvaggia nel desertoe una grande scarica di adrenalina, ovviamente sarete accompagnati da un’esperta guida della zona che vi illustrerà anche le varie norme di sicurezza.

Il jeep safari al canion colorato è un’escursione presso il deserto roccioso che si trova nel Sinai, a circa 170 km da Sharm. Durante l’escursione ci si addentra, a piedi, per circa 30 km di deserto nel Canyon Colorato ammirando le stupende formazioni rocciose colorate che caratterizzano il canion.

Il parco marino di Ras Mohammed viene considerato il paradiso dei subacquei e di tutte quelle persone incuriosite dai fondali marini e dalla barriera corallina e le specie che la popolano; con la sua grande varietà di coralli e pesci, questo è uno dei luoghi marini più belli al mondo.

Il tour a Il Cairo è un’escursione piuttosto impegnativa, non per il programma in sè ma perchè prevede diverse ore di viaggio per raggiungere la capitale egiziana. Dalle più lontane Marsa Alam, Sharm El Sheikh e Hurgada in aereo sono previste circa 2 ore di volo, mentre in autobus 6 ore per il trasferimento. E’ ovvio che queste tempistiche sono indicative e variano in base alla località in cui vi troverete a soggiornare. L’escursione a Il Cairo può essere stancante ma non ho mai sentito nessuno rimanere deluso da quest’ultima. Lo spettacolo delle piramidi, della sfinge, la moschea di Mohammed Alì e la città dei morti saranno uno spettacolo che non dimenticherete mai. Queste sono solo alcune delle escursioni che potrete scegliere di fare durante la vostra vacanza sul Mar Rosso, ovviamente l’offerta varia anche in base alla località che sceglierete di visitare e in base al tour operator con cui viaggerete.

Mar Rosso – Ultimi consigli


Ed ora alcuni piccoli consigli che saranno utili a chi non è mai stato in vacanza sul Mar Rosso:

mar rosso clima

  • protezione solare, non mi stancherò mai di dirlo, non rischiate di rovinarvi la vacanza! Una brutta insolazione potrebbe darvi febbre e costringervi a letto per un’intera settimana. Se proprio volete tonare a casa con una tintarella da urlo, portate con voi due diversi filtri solari: uno alto per le ore più calde e un medio per le ore meno assolate;
  • effettuate il cambio in moneta locale, in Egitto l’euro è accettato praticamente ovunque. E’ sempre consigliato però avere in tasca moneta locale per le mance e gli acquisti nei bazar dove molto spesso i commercianti fingono di non avere resto per “arrotondare” sempre in eccesso.
  • vestiti lunghi per l’escursione termica serale non devono mancare nei vostri bagagli, ma anche per il pranzo quando nei ristoranti spesso l’aria condizionata è al massimo e lo sbalzo di temperatura con l’esterno è altissimo;
  • maschera, pinne e boccaglio saranno indispensabili per gli amanti dello snorkelling. Sarà possibile reperirli anche presso i centri diving, ma non tutti i villaggi ne hanno uno…e poi è sempre meglio utilizzare strumenti propri;
  • scarpe da tennis nel caso in cui abbiate intenzione di fare escursioni. Spesso si pensa che sarà una vacanza di mare e le scarpe comode non saranno necessarie, mentre invece nel caso di escursioni nel deserto o motorate saranno pressochè indispensabili;
  • antinfiammatori in caso di febbre o problemi intestinali. I villaggi hanno spesso farmacie al loro interno ma è sempre meglio usare farmaci che già conosciamo e utilizziamo da anni.

Mi risparmio di dirvi di non bere l’acqua del rubinetto…anzi, ve lo dico: NON bevete acqua del rubinetto, ma neanche acqua o bibite ghiacciate mentre siete sotto un sole di 35°C, mi raccomando!

Leggere di queste meraviglie vi ha fatto venir voglia di partire, ma non avete ancora deciso per dove, scegliete tra tutte le offerte speciali di TUI il vostro last minute Mar Rosso.

Se invece avete già scelto e cercate divertimento scoprite i last minute SharmCuriosate invece tra i last minute per Marsa Alam per HurghadaTaba o Berenice se cercate totale relax immersi nella natura.

Buona vacanza!!!