Amsterdam

Ciao ragazzi

ecco in arrivo una serie di post dedicati alle più belle capitali d’Europa. L’idea è di offrirvi una mini guida virtuale per visitare al meglio le più belle città d’Europa e non solo trattando le principali tematiche in merito alle informazioni generali (documenti, vaccinazioni, ecc..), aeroporti e collegamenti, cosa visitare e come muoversi.

Questa volta è il turno di Amsterdam, capitale dell’ Olanda, raggiungibile in sole due ore di aereo e perfetta da visitare in uno dei prossimi week-end di primavera!

Informazioni Generali

  • Documenti personali: il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio sono necessari per permettere l’identificazione personale da parte della Polizia. Per i minori consultare la normativa vigente sul il sito della Polizia di Stato.
  • Visto d’ingresso: non richiesto.
  • Copertura sanitaria: potete richiedere al Ministero dell’Economia e Finanze la Tessera Europea di Assicurazione Malattia, altrimenti potete stipulare un’assicurazione sanitaria che in caso di necessità copra le spese mediche e i costi di rimpatrio aereo sanitario.
  • Formalità valutarie e doganali: nessuna.
  • Viaggiatori con animali : non è possibile introdurre cani e gatti senza passaporto, micropiastrina identificativa e vaccinazione antirabbica.

Aeroporti e Collegamenti

E’ il principale aeroporto dei Paesi Bassi sia per traffico di passeggeri, sia per il cargo. Si trova a 20 Km a sud di Amsterdam nella zona Haarlemmermeer. E’ la base delle compagnie KLM, Martinair e Transavia.  Le compagnie charter e low cost preferiscono operare su aeroporti minori come Rotterdam. L’aeroporto è strutturato con un solo terminal e tre livelli per gli arrivi e per le partenze. Al primo piano ci sono le aree dedicate alle partenze: banchi per il check-in, le sale d’attesa e i negozi duty free. Al piano terra le aree dedicate agli arrivi con l’accesso alla stazione ferroviaria.

Come raggiungere il centro dall’aeroporto:

  • Treno. Al piano terra dell’aeroporto è presente l’accesso alla stazione ferroviaria dove potrete prendere il treno che vi porterà alla Central Station (snodo dei principali trasporti urbani della città). E’ la soluzione più economica e veloce (una corsa dura circa 20 minuti) per raggiungere il centro di Amsterdam. Il servizio è attivo sia di giorno che di notte e il costo per una corsa è minimo.
  • Bus. Nel piazzale esterno all’aeroporto è possibile prendere un bus che si ferma in punti focali della città. Anche questa è una soluzione economica, ma una corsa dura circa 30 minuti e i tempi si allungano notevolmente negli orari di punta.
  • Shuttle. Soluzione più comoda, ma senza dubbio meno economica è il servizio di pick up privato Airport Shuttle. Potete prenotare il servizio on line: il vostro autista vi verrà a prelevare nella zona Arrivi.

Dove alloggiare

Anche ad Amsterdam, così come per le altre capitali europee, trovare un posto per dormire non è difficile. Inoltre, la città offre anche numerose soluzioni cheap, adatte ai più giovani. A partire da questa pagina è possibile cercare la sistemazione  a seconda delle vostre esigenze.

Cosa vedere ad Amsterdam

Amsterdam è una città giovane, tollerante, affascinante e sicuramente cool: è una delle città più visitate d’Europa. La potete visistare in un weekend, ma se avete più tempo a disposizione, sicuramente non vi annoierete.
Da non perdere:

  • Nieuwe Kerk (la Chiesa Nuova)  e il Palazzo Koninklijk, che si trovano in Piazza Dam, molto animata in tutte le ore del giorno e della notte. Nelle vicinanze si trova la Chiesa Vecchia (la più antica della città).
  • Daamstraat, Voorburgwal: le strade più animate ideali anche per lo shopping.
  • Il Museo di Van Gogh, uno dei più importanti musei dedicati al pittore, dove poter ripercorrere tutte le fasi della vita del pittore.
  • Rijksmuseum, il museo più importante dell’Olanda.
  • Stedelijk Museum, museo d’arte moderna e contemporanea.
  • Leidseplein, uno dei punti principali del divertimento e della vita notturna.
  • La Casa di Rembrant, insieme al Museo dedicato all’artista.
  • Nemo, il museo della scienza e della tecnica firmato Renzo Piano, che ha la forma della prua di una nave naufragata.

E ancora: Il Teatro della Musica, La Sinagoga Portoghese, Giardini Botanici, Museo Geologico, Osterpark, La casa di Anna Frank, una bella gita sui Canali della città.

Come muoversi ad Amsterdam

Bicicletta Amsterdam

  • Il mezzo ideale per muoversi ad Amsterdam è sicuramente la bicicletta, grazie alla fitta rete di piste ciclabili e alla natura del territorio pianeggiante. Potrete muovervi agevolmente nel traffico cittadino e raggiungere facilmente i principali punti di interesse. In ogni punto della città troverete dei bike rental, dove poter affittare le biciclette. Tuttavia molto efficienti sono anche i trasporti pubblici. Ci sono 17 linee di tram, 30 di autobus, più traghetti e metropolitana.
  • Metro. La metropolitana è costituita da 4 linee, identificate da 4 colori diversi (verde, arancio, giallo e rosso). Per 3,5 Km è sotterranea, mentre per il resto è in superficie (sneltram). La stazione principale è Central Station, punto di snodo per treni, tram e autobus. La metro è attiva dalla mattina presto fino a poco dopo la mezzanotte.
  • Abbonamenti. Molto gettonata è la Strippenkaart, che permette di usare tutti i trasporti pubblici: tram, metropolitana, autobus. E’ un modo economico per girare la città e si può acquistare praticamente ovunque. E’ costituita da un numero di strisce (strippen), che può variare da 2 a 45.  Il numero di spazi da obliterare sono in funzione della zona di utilizzo della città e del numero delle persone (può infatti essere utilizzata contemporaneamente da più persone). Non è valida sui bus notturni per i quali esistono appositi biglietti.

Per visitare con maggior comodità Amsterdam è possibile acquistare la Amsterdam Card, anche online prima di partire. Questa card, disponibile per diverse durate temporali (24, 48 o 72 ore), permette di accedere gratuitamente o con prezzi scontati in numerose attrattive e musei della città oltre al libero accesso alla rete di trasporto pubblico. Il prezzo della card varia dalla sua durate: da €38,00 a €58,00. Per info e prenotazioni clicca qui.

Curiosità

Attenzione all’ora in cui siete abituati a mangiare. Infatti, in Olanda gli orari di pranzo e cena sono diversi dai nostri. Molti ristoranti si sono adeguati agli orari mediterranei, ma può capitarvi di trovare le cucine dei ristoranti già chiusi alle 22.00, anche se continuano a servire bevande fino a tardi. Se siete affamati e tutti i ristoranti sono ormai chiusi, potete rifocillarvi in uno dei numerosi chioschi aperti 24 ore su 24 in ogni punto della città.

Altra particolarità riguarda i locali dove bere qualcosa dopo cena. Questi si dividono in Caffè Scuri e Caffè Bianchi. I primi sono quelli più antichi, accoglienti nel loro stile classico, risalenti per lo più al XVII secolo.  Sono caratterizzati da un arredamento in legno: grandi banconi in legno e assi di legno al pavimento. I Bianchi, invece, sono moderni, spaziosi, luminosi, caratterizzati da un arredamento fashion ed frequentati soprattutto da una clientela più giovane.

Foto: foto in alto di Amsterdam by Claudio_Ar; foto delle biciclette per Amsterdam by earcos.